ASL: Valorizzazione degli spazi verdi: è pronta l'Aula 1.0

"Ci ha rovinato il progetto l'ingegnere della Provincia, sennò avevamo finito da una settimana" (Giuseppe Rometta, ADA)
Dopo due anni di lavoro, gli spazi esterni del Liceo iniziano a essere finalmente fruibili.
Lo scorso anno oltre 15 persone hanno lavorato alla pulitura della macchia inestricabile di pruni che assediava le pareti della scuola "siamo riusciti a costruire quella casetta degli uccelli - commenta il prof. Raniero Colonnelli, responsabile del progetto "Valorizzazione degli spazi esterni" - quest'anno eravamo in quattro ed è andata molto meglio abbiamo fatto questo"

Non solo studenti in verità, fondamentale è stato anche il contributo degli over 65 di Ada, Associazione Diritti Anziani, testimoniato dal servizio di Linda Cittadini di su E'TV Marche


Il piccolo teatro ha preso forma questa mattina sotto gli alberi della collina del Canale; nove panche e una pedana multifunzione in cemento destinata a ospitare una cattedra (nel senso etimologicamente corretto del termine dal latino cathèdra, in pratica cadrèga). Serviranno innanzitutto a ospitare le classi per delle lezioni all'aperto, poi si vedrà. 
La realizzazione della nuova infrastruttura è stata più complicata del previsto. L'ingegnere della Provincia, che è la proprietaria dell'edificio del Liceo Rinaldini con tutte le sua pertinenze, ha imposto per ragioni di sicurezza panche più basse di 30 cm e solidamente cementate. Questo ha comportato fondazioni più profonde, visto che l'alternativa sarebbe stata quella di segare tutte le zampe delle panche.
Il lavoro è stato comunque portato a termine nei tempi previsti dal progetto ASL e tangibile era la soddisfazione di tutti gli operai.

Commenti