Passa ai contenuti principali

Smog: codice rosso





L'inquinante atmosferico è un fattore o sostanza che determina l'alterazione di una situazione stazionaria attraverso:

· la modifica dei parametri fisici e/o chimici;

· la variazione di rapporti quantitativi di sostanze già presenti;

· l'introduzione di composti estranei nocivi per la vita direttamente o indirettamente.

Nel mondo sono 7 milioni le persone che muoiono ogni anno prematuramente a causa dell’inquinamento atmosferico, ciò è stato rivelato dall’annuale aggiornamento dei dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).



L’esposizione agli inquinamenti atmosferici oltre i limiti previsti dall’OMS causa in Europa ogni  anno la morte prematura di 400.000 individui, 60.000 solo in Italia, che insieme alla Germania (66.000) è il paese europeo più inquinato. 

L’Italia, agli ultimi posti tra gli stati europei per la qualità dell’aria, rischia il deferimento alla Corte di Giustizia della Ue per il mancato adeguamento alle norme anti-smog: la multa potrebbe arrivare al miliardo di euro. Infatti la normativa sull’ambiente è regolata dalle leggi europee, che hanno l’obbiettivo di fornire un quadro conoscitivo e rappresentativo dello stato della qualità dell’aria attraverso i dati di concentrazione di PM10 in atmosfera, consentendo il confronto tra i Paesi membri della Comunità stessa.


Il superamento di tali limiti procura conseguenze di grave entità per la salute umana e malattie importanti quali: l’asma, la bronchite, crisi enfisematose e problemi di coagulabilità del sangue fino a, nei soggetti a rischio, malattie neuro cardiologiche, ischemie; a lungo termine tumori, ictus, modificazioni genetiche, e anche malattie neuro degenerative come l’Alzheimer. 

Ancona nei dossier Legambiente del 2010 e 2011 risulta tra le città più inquinate d’Italia per superamento dei limiti di legge delle concentrazioni di PM10: nel 2010 si classifica al terzo posto dopo Napoli e Torino; nel 2011 al quinto posto. La centralina che rileva i dati relativi all’inquinamento è posizionata all’interno del parco della cittadella. 

4 Marzo 2016: l’ex primario di Pneumologia di Torrette, dottor Floriano Bonifazi, presenta al Comune di Ancona il PIA (Piano Inquinamento Ancona). Dopo aver presentato e documentato con dati scientifici la pericolosità e gli effetti sulla salute degli inquinanti atmosferici, Bonifazi propone un piano d’intervento: una centralina mobile in viaggio per la città che raccolga costantemente i livelli di polveri sottili per dare allarmi e indicazioni ai cittadini sulle zone da evitare quando ci sono picchi di sostanze dannose; fare prevenzione e mettere in atto politiche e iniziative mirate e su misura per la riduzione delle varie fonti di inquinamento. 

Maggio 2017: la giunta comunale approva la proposta. 

Commenti

Post popolari in questo blog

16° “Festival di Primavera”. Il nostro coro a Montecatini Terme

Come ormai consuetudine, anche quest’anno il Coro d’Istituto ha partecipato, dal 18 al 21 aprile, al noto Festival Corale Nazionale “Festival di Primavera” di Montecatini Terme, giunto alla sedicesima edizione.
Sono stati 34 i cori partecipanti all’edizione 2018 provenienti da tutte le regioni per un totale di oltre 1000 ragazzi.
Al Coro d’Istituto del Liceo è stato assegnato l’atelier “Sospesi tra mare e terra”, un racconto fiabesco fatto di tradizione e vita vissuta, narrato attraverso canti popolari occitani, còrsi e provenienti da varie regioni italiane.
I brani oggetto di studio, Eramu in camu (tradizionale corso), La Sobirana (popolare occitano), Ma lu trenu di Bastie (tradizionale toscano/corso), Son sonate le nove di Roma (popolare della maremma), Au pays de Lérida (tradizionale occitano) sono stati proposti dal M° Simone Faraoni, direttore di coro ed etnomusicologo.
I 38 ragazzi del Coro d’Istituto si sono esibiti nella serata “da coro a coro” nello splendido teatro del Cent…

ANCORA VITTORIA PER GLI SCACCHISTI DEL RINALDINI

Dopo un oro alle Nazionali del 2016, un bronzo a quelle del 2017 ed un consolidato dominio della classifica regionale difeso ormai da quattro anni, lo scacchismo del liceo Rinaldini ha ottenuto ulteriore conferma del proprio valore con i successi ottenuti alle gare provinciali, disputate lo scorso 16 marzo ad Osimo, all’interno del Palabaldinelli. In tale contesto, sia la squadra Junioresfemminile (Caterina Maggi 3 Ct, Sofia Terranova 4 Cm, Agnese Sabbatini 2 At, Gloria Scatizza 5 G) , che quella Allievimaschile (Masera Lorenzo 3 Dm, Valenza Nicola 3 Dm, Sabbatini Diego 2 At, Antonelli Bartolomeo 3 Dm) si sono classificate al primo posto, mentre onorevole piazzamento è stato ottenuto dalla squadra Allievi mista (Doga Francesco 2 Bm, Fiorini Alessia 3 Dm, Cinotti Federico 2 Bm, Cucculelli Andrea 2Cm). A seguito di tanti e tali successi è dunque parso giusto e doveroso intervistare, congratulandoci con loro, due membri della squadra femminile cui dobbiamo l’ultima conquista di questo per…

Un’esperienza di Alternanza Scuola-Lavoro al Museo Omero:

Dopo aver intrapreso il percorso dei beni culturali e aver svolto il compito di “cicerone” nelle giornate del F.A.I., ho deciso di svolgere il mio tirocinio lavorativo presso il museo tattile statale Omero, situato nella Mole Vanvitelliana, nei giorni 21/22 e 28/29 Aprile. 
Il mio primo compito è stato quello di familiarizzare con il nuovo ambiente, perciò oltre a visitare i luoghi dove sono esposte le opere, sono venuta a conoscenza anche dei reparti con i quali il “pubblico” del museo non entra spesso in contatto, come gli uffici, i laboratori didattici o le scale d’emergenza, e con i sistemi di sicurezza e di allarmi; è infatti fondamentale conoscere bene l’ambiente interno di un luogo di lavoro per le diverse necessità che possono presentarsi, ad esempio è stato molto importante per me sapere dove era situato l’ascensore, che mi ha permesso di accompagnare facilmente verso l’uscita alcuni visitatori disabili che non potevano utilizzare le scale. Sono stata fin da subito accolta.