Passa ai contenuti principali

LE RAGAZZE DEL RINALDINI SI CONFERMANO REGINE DELL'ELOQUENZA AL 6° TORNEO NAZIONALE DI DIBATTITO



Erano da poco passate le 12:00 quando un lungo ed entusiastico applauso ha riempito l'Aula magna della Casa di Spiritualità dei Santuari Antoniani di Camposampiero (Padova) e salutato i ragazzi vincitori.
Per la seconda volta consecutiva la squadra del Liceo Rinaldini si aggiudicava il primo premio al torneo Nazionale di Dibattito Palestra di Botta e Risposta. 

La squadra vincitrice e le squadre finaliste insieme agli organizzatori e ai giudici della Finale della VI° edizione del Torneo Nazionale di dibattito Palestra di Botta e Risposta

L'anno scorso (leggi il post La squadra del Rinaldini vince etc...) la finale era stata una dura battaglia conto la squadra del Liceo Torricelli di Bolzano; quest'anno l'ultimo confronto è avvenuto con i ragazzi del Liceo Galilei di Dolo (VE) sul tema: Anche l’ateismo è una fede?
Alla nostra la nostra squadra, nome di battaglia ‘Doriche in ACTIO!', composta da ALESSIA FIORINI (5DM), LAURA MARTINI (4BM), CHIARA SCARPONI (4BM), EMY SOLAZZO (4BM) ELMA VELIC (4AT), ha sostenuto l’onere del PRO; il Liceo Galilei di Dolo (VE) l’onere del CONTRO. 

Alla fine è stata una questione di pochi punti, ma le nostre ragazze sono riuscite a confermare il titolo che era stato conquistato dai "Bombi distinguendi" nel 2018. 
Al terzo posto si è classificata la squadra del Liceo Agnesi di Merate (LC), quarta la squadra "Kroton" dell'IIS Cobianchi di Verbania.

Il Torneo Palestra di Botta e Risposta, giunto ormai alla VI edizione, fa parte di un progetto che vuole incentivare negli studenti le attitudini e le conoscenze necessarie per sviluppare le capacità di argomentare (e contro argomentare), esporre e valutare le rispettive posizioni, ma anche dare prova della abilità dialettica acquisita con lo studio e con la pratica del dibattito. 
In una parola, incentivare la capacità di discutere, avendo di mira la formazione di una persona per bene capace di discutere bene.

La partecipazione al Torneo è aperta a squadre di studenti di Scuola Secondaria di II grado formate secondo il protocollo di dibattito argomentato e regolamentato Patavina Libertas.
le nostre compagne si sono allenate durante lo scorso anno scolastico nel Corso di Dibattito curato dalla Prof.ssa Ascani (allenatrice della squadra) e da settembre hanno curato la preparazione dei temi che, in questa 6° edizione del Torneo, erano quattro:
  • 'Credere è compatibile con la scienza?’,
  • ‘La mediazione in campo politico è sempre positiva?’
  • ‘La difesa dell’ambiente giustifica la violazione della legge?’ 
  • ‘Anche l’ateismo è una fede?’ Hanno partecipato all'edizione 2019 del torneo le seguenti squadre:
Hanno partecipato all'edizione 2019 del torneo le seguenti squadre:
  1. Liceo Agnesi, Merate (LC) - Terzi classificati 2019
  2. Rete Albero della Vita, Roma
  3. Rete Albero della Vita, Cosenza
  4. IIS Alfano, Termoli (CB)
  5. Rete Apuania Dibatte, Lunigiana – Massa
  6. Liceo Classico Artistico Musicale, Aosta
  7. IIS Cobianchi, Verbania (VCO)
  8. Liceo Corso, Correggio (RE)
  9. Liceo Fermi, Policoro (MT)
  10. Liceo Galilei, Dolo (VE) - Secondi classificati 2019
  11. Liceo Manzoni, Lecco
  12. ISIS Marchesini, Sacile (PN)
  13. Liceo Rinaldini, Ancona - Campioni in carica 
  14. Liceo Sesto Properzio, Assisi (PG)
  15. Liceo Torricelli, Bolzano - Secondo classificati 2018
Dopo la fase eliminatoria, iniziata il 31 ottobre e le semifinali, la finale si è disputata domenica 3 novembre. Queste le parole dell’allenatrice e referente del progetto Dibattito, la Prof.ssa Alessia Ascani, al ritorno da Padova:
‘Le nostre studentesse hanno dimostrato grande preparazione, efficacia argomentativa e comunicativa ma soprattutto un grande spirito di squadra. Le ringrazio di cuore per l’impegno, la dedizione e la correttezza mostrati in ogni fase del progetto. Abbiamo condiviso davvero un’esperienza indimenticabile. Ringrazio anche i colleghi il prof. Matteo D’Amico, il prof. Gaetano Tortorella e il prof. Marco Gnocchini per la loro collaborazione’, 
Complimenti ai vincitori, ai partecipanti, agli organizzatori, ai giudici a tutti gli innamorati del dibattito. Per maggiori informazioni, consulta il sito dell’Associazione per una Cultura e la Promozione del Dibattito. ACPD e la pagina dedicata al torneo su unipd.it|Gong finale sulla VI edizione del torneo nazionale di dibattito

Foto di rito delle squadre partecipanti

Commenti

Post popolari in questo blog

TUTTO SI PUO' PERDONARE. VIDEO DELLA VITTORIA DEL RINALDINI AL V TORNEO NAZIONALE DI DIBATTITO

Il dibattito è uno sport violento, una lotta, ma le vostre armi sono le parole.
Denzel Washington in The Great Debaters - Il potere della parola
Tutto si può perdonare? Prova a rispondere alla domanda del titolo. Enunciando chiaramente la posizione assunta (sì o no), fornendo solidi esempi e inconfutabili prove a sostegno della tua posizione, replicando fermo e pacato alle eventuali obiezioni e chiudendo la tua argomentazione con un colpo retorico in grado di far restare la tua posizione ben impressa nel mente dell'uditorio. Provaci e dimmi poi com'è andata. È questo lo spirito di un dibattito. E la domanda del titolo è stato il topico della V finalissima del Torneo nazionale di dibattito Palestra di Botta e Risposta svoltosi nel maestoso Studio Teologico del Santo della Basilica Sant’Antonio di Padova. L’incontro conclusivo si è svolto tra la squadra del Liceo Rinaldini di Ancona allenata dalla prof.ssa Alessia Ascani che ha dovuto sostenere l’onere del PRO e la squadra del Li…

SPECIALE ELEZIONI 2019

Le elezioni dei rappresentanti degli studenti incombono. Lunedì oltre 1000 studenti del Liceo Rinaldini saranno chiamati a scegliere i loro rappresentanti negli organi collegiali. L'offerta quest'anno è particolarmente variegata, poiché ben cinque liste si contendono le piccole ma impegnative poltrone dei rappresentanti d'Istitiuto. Tutte e cinque le liste hanno presentato il proprio progetto la scorsa settimana in quattro affollate assemblee. La scuola però è molto grande, tutte le liste parte hanno un nome spiritoso, un motto o una serie di parole d'ordine evocativi, ma ci rendiamo conto che è molto difficile votare con consapevolezza qualcuno che probabilmente non si conosce. Si finisce così col votare chi ha fatto video migliore o qualcuno solo perché è amico di qualcun altro.   I redattori del Carletto hanno approfittato dei giorni delle assemblee per porre due semplici domande ai candidati di tutte le liste; sono un piccolo contributo, ma speriamo che possano ai…